216

EPICENTRO SOCIALE A BARISCIANO

Il progetto “EpiCentro Sociale” nasce con l’intento di costruire e realizzare interventi in grado di supportare gli adolescenti coinvolti nella costruzione della propria identità corporea, psicologica e sociale. Lo scopo dell’iniziativa è realizzare uno spazio riservato ai giovani, per promuovere l’aggregazione intorno ad attività comuni, in cui i ragazzi possano incontrarsi e intrattenersi per sviluppare competenze all’interno di attività di tipo creativo, culturale, ludico, di informazione e di formazione. Luoghi in cui, mediante il sostegno di giovani operatori, si lavora mirando al potenziamento delle competenze giovanili, utilizzando le metodologie della programmazione dal basso, della progettazione partecipata e dell’educazione tra pari.

Lì dove una catastrofe naturale tende a provocare anche una catastrofe sociale e i luoghi familiari rischiano di diventare un “carcere quotidiano”, molti giovani, anche solo dipingendo spontaneamente le pareti grigie e degradate dei propri villaggi distrutti, invece di abituarsi alla distruzione, all’indifferenza e alla solitudine, cercano di sperimentare la voglia di protesta e la volontà di riscatto attraverso illustrazioni sui muri, per far diventare i muri “parlanti” e intervenire sul territorio, per quanto è possibile, affermando nei fatti che la città è di tutti e non di nessuno.

Raccogliendo la spontanea tendenza di molti giovani a sperimentare la protesta e la volontà di riscatto attraverso illustrazioni sui muri dei propri villaggi distrutti dal sisma, a cominciare dal 18 di Settembre i ragazzi saranno accompagnati in un percorso formativo sull’arte dei murales.

L’artista che guiderà i ragazzi alla scoperta dei segreti della Street art e del writing sarà Daniele Giuliani, in arte Giotto, conosciuto nell’ambiente come uno degli artefici di opere che hanno dato vita e immagini a pareti dimenticate della città di L’Aquila e non solo.

Il percorso si concluderà con un’esposizione dei lavori artistici dei partecipanti e proseguirà con un’opera curata interamente dai ragazzi e fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Barisciano che, individuando appositamente uno dei muri martoriati del paese, consegnerà simbolicamente ai giovani uno spazio per rendere creativamente visibile la propria voglia di riscatto e di appartenenza.

Scarica la locandina Epicentro Sociale

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *